PALERMO CALCIO

Sagramola si tira fuori: “Il Palermo? Non tratto per conto di nessuno”

Sagramola si tira fuori: “Il Palermo? Non tratto per conto di nessuno”

Schermata-2019-02-10-alle-07.27.14-300x152-1
rinaldo sagramola dice non tratto con nessuno

“Non tratto per conto di nessuno, sono stato a Palermo per motivi familiari”. Rinaldo Sagramola butta un secchio d’acqua sul fuoco delle voci che da 48 ore sono divampate in città. La fantasia non manca. L’unica cosa certa è che Sagramola è stato a Palermo, dove ha casa e tanti amici avendo diretto il Palermo per 8 anni, nel periodo migliore dell’era Zamparini.

Forse Sagramola non si aspettava tanto clamore, forse non aveva fatto i conti con la situazione ambientale di Palermo, dove da due mesi si vive un incubo chiamato cessione, da Zamparini a chissà chi. Mentre la squadra riaccende entusiasmi sopiti da tempo, a tal punto da richiamare centinaia di tifosi allo stadio per festeggiare insieme alla squadra, la vicenda societaria è ancora avvolta nell’incertezza. E’ definitivamente tramontato il capitolo Follieri: l’imprenditore pugliese, mai troppo accreditato in vista di un positivo esito della trattativa, ha gettato la spugna venerdì, infastidito – secondo le sue parole – dall’atteggiamento del Palermo che avrebbe giocato su più tavoli.

Anche l’ipotesi Preziosi, circolata nelle ultime ore, non trova alcuna conferma nè ufficiale nè ufficiosa. Il tam tam lo avrebbe voluto interessato al Palermo, proprio in abbinata con Rinaldo Sagramola. Che però cade dalle nuvole quando gli si prospetta questa ipotesi. Anzi è proprio Sagramola a dare credito all’ipotesi finora più accreditata, e cioè che la cordata americana che fa capo al fondo York Capital Management è effettivamente in pole position.

FAVO, IL “PORTAFORTUNA” DI PERUGIA

In una intervista rilasciata a Salvatore Geraci per il Corriere dello Sport, Sagramola dice che “il fondo americano è serio e importante. Di questo so perché mi ha chiamato da Milano una persona che lavora nel mondo della finanza, interessata alla trattativa per avere notizie. Se poi i loro tempi coincidono con le urgenze di cassa del Palermo, non saprei”.

Sagramola smentisce anche seccamente la voce secondo cui sarebbe stato in sede allo stadio. “Ogni volta, spuntano notizie false: sabato non ero in sede e ad aprile non ho ritirato documenti societari, ma un atto che mi apparteneva”, aggiunge al Corsport. L’ex direttore generale fa un riferimento a un’altra voce che era dilagata poco dopo che era terminata positivamente la vicenda dell’istanza fallimentare nei confronti del Palermo: in sede c’era andato ma non certo per controllare bilanci e altro. E in quell’occasione conobbe l’allora presidente del Palermo Giovanni Giammarva.

Da oggi invece si intensificheranno i contatti tra la proprietà inglese e gli emissari del fondo. La strada è tracciata e ovviamente non è “a scorrimento veloce”. Ci sono bilanci da controllare, vanno verificati i debiti “aggiornati” e tante altre situazioni. Ma si può fare, a condizione che ci sia trasparenza e serietà nella conduzione delle operazioni. Nessuno ha voglia di perdere tempo, nè i compratori nè i venditori, ma è inevitabile che ognuno cercherà di strappare le migliori condizioni. Chiudere prima di metà mese appare difficile ma possono essere trovate soluzioni per evitare che il mancato pagamento degli stipendi possa causare una penalizzazione in classifica per la squadra che è al secondo posto e venerdì ospita la capolista Brescia al Barbera.

LEGGI ANCHE

NESTOROVSKI: “LA CITTA’ E’ CON NOI”

LE PAGELLE IRONICHE DI AMENTA E FERRARA

“EFFETTO BELLUSCI” E LA FESTA ALLO STADIO

VITOGOL, A PERUGIA L’ALBA DI UN NUOVO GIORNO

L’articolo Sagramola si tira fuori: “Il Palermo? Non tratto per conto di nessuno” proviene da Stadionews24.

Pippo

febbraio 11th, 2019

No comments

Comments are closed.

Il sito di Radio Sprint utilizza i Cookie, come è possibile leggere nella nostra POLICY. Proseguendo nella navigazione accetti quanto esposto. INFORMATIVA COMPLETA E IMPOSTAZIONI COOKIE | CHIUDI QUESTO MESSAGGIO.